Nel Mondo     Reggio E.     B/N     Filosofia di viaggio     Biografia     Progetti     Blog

 

Bio:


Sono nato a Dicembre nel 1979 provincia di Reggio Emilia


Mi avvicino alla fotografia circa a 19 anni attraverso un corso di fotografia astronomica, eseguito con una reflex talmente manuale da risultare sensuale.

Le notti terse invernali sono però troppo fredde per essere il solo ( anche se magnifico) soggetto.


Dall’età di 18 anni riesco almeno una volta l’anno a viaggiare, grazie i pochi risparmi di un lavoro serale durante gli studi, che forgiano il mio stile di viaggio, sempre al minimo costo con un enorme guadagno in termini di contatto con le popolazioni locali e le conseguenti abitudini, oltre che le svariate condizioni climatiche.


Termino gli studi nel 2004 conseguendo una laurea con lode in Scienze Naturali, indirizzo “Conservazione valorizzazione delle risorse Naturali” con una tesi sullo studio limnologico di laghi di alta quota.


In una decina di anni visito da prima quasi tutta l’Europa, tramite viaggi Inter rail, con il quale arrivo fino a Marrakesch, prima di spingermi fuori dal vecchio continente: Messico, Guatemala, Senegal ,Venezuela,  Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Panama, Rajasthan, Cambogia, Thailandia, Karnataka, Kerala,Tamil Nadu,   Islanda, Finlandia, Russia e Libia; ho inoltre visitato per lavoro Nigeria ed Egitto, approfondendo anche quegli aspetti della realtà strategica di alcune zone maledette dai soldi e dal potere.


Dal 2004 lavoro come responsabile tecnico in una ditta che progetta e costruisce impianti di depurazione per acque reflue civili ed industriali, ed opera in tutto il territorio nazionale e in alcuni paesi che si affacciano sul mediterraneo.



Passioni:


Per prima, la Montagna, come ultima custode della natura selvaggia qui in Europa, e per natura, maestosa maestra di vita capace di meravigliarti e di insegnarti l’umiltà.

Di solito prediligo trekking poco numerosi in zone non stuprate da impianti di risalita che a mio parere rovinano l’anima della montagna, anche se sono indispensabili per la sopravvivenza delle comunità montane.

La zona naturale più vicina a casa che frequento fin da piccolissimo è il parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, meraviglioso e selvaggio al quale sono profondamente legato.


Da circa tre anni pratico Hata Yoga con regolarità e anche se ancora non lo padroneggio che in piccola parte, è evidente la sua utilità  e potenza in molteplici aspetti della vita quotidiana.